Note biografiche

Barletta, 1919-2011. Già noto professore di Educazione Fisica negli Istituti Superiori, è conosciuto come uno die più brillanti poeti in vernacolo barlettano. Studioso dei dialetti locali, dal 1946 si dedica alla poesia dialettale che ritiene più espressiva ed efficace.   La sua numerosa produzione consta di oltre un centinaio di composizioni dedicate in massima parte agli amici in varie occasioni … Continua a leggere

U ppan’ d’ na volt’

Per riportarci indietro nel tempo, alla ricerca delle nostre tradizioni, non dobbiamo dimenticare l’impegno, l’amore e la fatica che facevano le donne quando il pane si faceva in casa. Questa poesia descrive, appunto, il ricordo di questo avvenimento per averlo vissuto personalmente e che, ancora adesso, provoca una sensazione di infinita nostalgia. Stanott’, a casa vecch’ m’è sunnat’… a cas’ … Continua a leggere

A pall’ d’Aré

Durante una notte brava, un giovinastro spiritoso si arrampicò sulla statua di Eraclio e gli tolse la palla di pietra che da secoli reggeva nella mano sinistra come simbolo di potenza e di dominio sul mondo. Il gesto inconsulto suonò offesa al potente imperatore, il quale, redivivo, così si lamentò: Preim’ ch’ accummenz’ sta sunat’, v’avveis’ ca sta volt’ m’è … Continua a leggere